Come abbinare i formaggi sardi a frutta, marmellate e confetture?

Come abbinare formaggi e marmellate

I formaggi: una delle eccellenze gastronomiche che rendono famosa l’Italia nel mondo. Il nostro Paese ne produce un grande numero (oltre 500!), di cui circa 50 a marchio D.O.P. (Denominazione di Origine Protetta). E quanti se ne producono in Sardegna? Grazie alla sua tradizione agropastorale, la nostra isola è uno dei maggiori produttori italiani. Secondo gli ultimi dati, sono 23 i formaggi sardi a marchio D.O.P., S.T.G. (Specialità Tradizionale Garantita) e P.A.T. (Prodotti Agroalimentari Tradizionali). A questi vanno aggiunte tutte le specificità tipiche di ciascuna zona, i cui prodotti variano per metodo di produzione, stagionatura e conservazione (mai sentito parlare del casu marzu o casu frazigu?). Il risultato è una ricchezza di tradizioni e di gusti unica.

Formaggi da latte ovino, vaccino, caprino, freschi, semi-stagionati, stagionati, erborinati… il mondo dei prodotti lattiero caseari sardi è davvero ampio e lascia spazio alla creazione di numerose ricette e combinazioni. Uno tra tutti, quello tra formaggi e frutta, diventato molto comune negli ultimi anni.

Perché questa unione è sempre vincente? Perché il formaggio, con la sua quasi assenza di zuccheri, trova in frutta fresca, marmellate e confetture i suoi perfetti alimenti complementari e con esse crea il giusto equilibrio di sapori.

L’abbinamento tra formaggi e frutta fresca/marmellate è sempre celestiale, ma non va mai fatto senza un criterio preciso: ogni tipo di formaggio ha la sua compagna ideale! Ma come orientarsi nella scelta? Come trovare la marmellata o confettura più adatta al tuo tagliere?

Ecco i nostri consigli su come abbinare i formaggi sardi:

Come saprai, la classificazione dei formaggi si ha principalmente:

– in base al tipo di latte utilizzato (vaccino, pecorino, caprino, bufalino, misto…)

– in base alla consistenza della pasta (pasta molle, pasta semidura, pasta dura…)

– in base al processo di lavorazione (erborinati, pasta filata…)

– in base ai tempi di stagionatura (freschi, media stagionatura, stagionati…).

Ed è proprio questa la classificazione a cui bisogna stare attenti quando si vogliono fare gli abbinamenti perfetti, perché solo in questo modo si creeranno i giusti contrasti ed equilibri di gusto.

Confetture Janas Food

In generale, se un formaggio è stagionato e dal gusto forte e deciso, la confettura o la marmellata da abbinare dovranno essere più dolci; se invece un formaggio è a pasta molle e dal sapore delicato, sarà meglio scegliere marmellate o confetture dal gusto più acidulo.

Puoi partire da questa regola per creare un percorso di degustazione e provare diverse opzioni, dagli abbinamenti più classici a quelli più insoliti. Ricorda sempre di servire i formaggi a temperatura ambiente e di iniziare la degustazione dai formaggi a pasta molle, proseguire con quelli semi-stagionati, finire poi con gli stagionati.

Ti diamo alcune idee per scegliere le giuste associazioni:

Formaggi vaccini freschi (come la Peretta sarda): per il loro sapore delicato e la pasta dalla consistenza molle, si sposano bene con spicchi di mela o pera, Confettura di more o Marmellata di arancia.

Formaggi vaccini semi-stagionati o stagionati (come il Nobile): via libera anche in questo caso a fettine di pera, Marmellata di arance e confetture particolari come quella di Mirto e Mela!

Formaggi erborinati e Pecorini dal sapore forte e deciso, come il Fiore Sardo e il Duca: trovano l’accompagnamento perfetto con sapori più dolci, come cachi, uva bianca e confetture di Pesche e di Fichi neri.

Formaggi caprini, semi-stagionati o stagionati (come il Conte): ottimi mangiati insieme a Confettura di Fragole o di More.

Ricotta e Ricotta stagionata: ottime con spicchi di arancia, confetture di fichi sardi e di fragole, marmellata di limoni.

Il nostro consiglio? Mai dimenticare in un tagliere di questo tipo il Pane Carasau. La sua croccantezza completerà l’equilibrio di sapori e ti regalerà l’esperienza di gusto perfetta!

Ti è piaciuto questo contenuto?

Seguici sui Social per non perderti i prossimi articoli:

Comments
Share
Janas Food

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.